top of page

SWIPE RIGHTS

 Alla ricerca dei match possibili tra diritti umani e aule di giustizia

…un esperimento ben riuscito!

Per chi ci conosce, sa che StraLi si impegna da sempre nella formazione di nuovi litigators. Non ci trovate solo nelle aule dei tribunali, ma anche, molto spesso, in quelle scolastiche di ogni grado e universitarie. 

Con la nostra ultima formazione, però, abbiamo voluto provare qualcosa di nuovo, che non avevamo mai fatto.

Swipe Rights, infatti, è nata come una scommessa. 

Il primo aspetto di novità è stato nella forma:

un workshop residenziale, da venerdì 24 a domenica 26 novembre, che durasse tutto il giorno e prevedesse la possibilità di fermarsi a dormire.

Questo ci ha dato la possibilità di proporre molti contenuti in più rispetto alle solite formazioni e di passare del tempo extra insieme a chi ha partecipato, tra cui cene e momenti di svago. 

partecipanti

Il secondo aspetto lo abbiamo pensato rispetto al contenuto.

Grazie all’aiuto della formatrice di Eufemia Ilaria Mardocco, abbiamo illustrato alcuni punti chiave della strategic litigation  (SL)¸ lasciando poi ampio spazio alle persone partecipanti, che hanno riflettuto in gruppo su come la SL potesse essere applicata a casi concreti di loro conoscenza.

Da questo lavoro, portato avanti sempre con il supporto dellɜ formatorɜ Benedetta, Emanuele, Greta, Laura e Nicolò, sono emersi tre potenziali casi strategici in materia di diritto ambientale, su cui i gruppi di lavoro hanno costruito interessanti ed efficaci strategie giuridiche e di comunicazione.

Al termine dei lavori, hanno presentato il loro lavoro di fronte a una commissione presieduta dal professor Pepe Garcia, dell'Università di Valencia.

secondo aspetto

E se pensate che sia poco…

Sabato 25 novembre, al termine dei lavori della giornata, abbiamo partecipato alla piazza in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Inoltre, da un’idea che avevamo in mente da un po’ di tempo, sono usciti tre giorni di lavoro proficuo e preziosa condivisione.

Ecco alcuni feedback da parte di chi ha partecipato:

Stupenda iniziativa, da riproporre soprattutto per l’unione di diverse discipline”.

“Grazie per quest’opportunità! Si è visto il grosso lavoro che avete fatto e quanto abbiate cercato in tutti e tre i giorni di stimolarci e aiutarci a sviluppare capacità”.

“Strali e Eufemia hanno mostrato un grande valore nel coinvolgimento e nel calore di questa esperienza, molto più di un progetto”.

“Grazie, mi avete insegnato tanto in così poco tempo!”

“Miglior residenziale a cui ho partecipato. Veramente formativo”.

Ci teniamo, quindi, a ringraziare con calore le persone partecipanti, il professor Pepe Garcia e Associazione EUfemia per un weekend intenso ed entusiasmante, nel bellissimo spazio dell'Open 011. 

Non vediamo l'ora di dare continuità al lavoro svolto durante la formazione!

bottom of page